Pronovias regala i suoi abiti da sposa a chi lavora negli ospedali

6

Pronovias ringrazia le lavoratrici sanitarie future spose di tutto il mondo regalando un abito da sposa.

Scopriamo di cosa si tratta.

Pronovias ha annunciato che regalerà un abito da sposa della collezione “Heroes Collection” alle lavoratrici sanitarie future spose di tutto il mondo, quindi dottoresse, infermiere ma a tutte le lavoratrici degli ospedali, come le impiegate nei bar e nei servizi di pulizia.

È questo il gesto di solidarietà con cui Pronovias sostiene il personale ospedaliero di tutto il mondo per il loro impegno in prima linea contro il coronavirus.

Alessandra Rinaudo, art director del gruppo Pronovias, ha dichiarato: “È per me un onore mostrare il mio impegno e accrescere la consapevolezza nei confronti di queste donne, paladine inarrestabili, che stanno facendo tutto il possibile per superare la pandemia. L’amore vince su tutto”.

Amandine Ohayon, CEO del gruppo, ha dichiarato a sua volta: “La nostra gratitudine nei confronti di queste eroine che lavorano senza sosta negli ospedali di tutto il mondo, mettendo a repentaglio la propria vita per salvare quella degli altri, non ha confini. Donare i nostri abiti da sposa a delle donne meravigliose è il minimo che possiamo fare per portare gioia e felicità nel loro giorno speciale”.

L’iniziativa sarà attiva negli store italiani di Pronovias di Roma e Milano, fino al 31 agosto 2020.

Fonte: La Repubblica.

pronovias

6 Commenti

  1. Salve, vale anche per chi lavora in questo periodo in altri settori garantendo comunque servizi essenziali? Eventualmente come si fa a “prenotarsi”? Grazie.

    • Penso che sia abbastanza chiaro che è per chi lavora negli ospedali, perché sta facendo il doppio dello sforzo, rispetto ad una situazione normale

  2. Io e mio marito rinnoviamo le promesse matrimoniali il 20 giugno sempre che tutto vada per il meglio. Io mio marito e tutti gli invitati impegnati in prima linea ammesso che staremo tutti bene e sani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here